Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Sezione di Trieste

Viaggio al CERN

https://viaggioalcern.ts.infn.it

Home > Viaggio al CERN 2015 > Guide e relatori

Guide e relatori

  • Silvia Dalla Torre
    Istituto di appartenza: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
    Esperimento COMPASS
    Dirigente di Ricerca dell'INFN, ha partecipato a numerosi esperimenti di fisica adronica, fra i quali attualmente l'esperimento COMPASS. È responsabile del progetto del rivelatore RICH di tale esperimento. È membro di comitati scientifici nazionali ed internazionali.
    Ha organizzato la conferenza internazionale sui rivelatori RICH, tenutasi a Trieste nell'ottobre del 2007. Dal 1 gennaio 2009 è direttore della Sezione INFN di Trieste.
  • Massimo Lamanna
    Istituto di appartenza: CERN
    Information Tecnology/GRID
    Fisico sperimentale con particolare esperienza nel calcolo/software per la fisica di alte energie. Si è formato presso l'università di Trieste (Laurea e PhD) lavorando nel campo della fisica adronica. A partire dalla fine degli anni 80, ha partecipato con l'INFN Trieste ad una serie di esperimenti al LEAR (Low Energy Antiproton Ring) ed allo SPS del CERN. Nel 1998 si è trasferito al CERN presso il dipartimento IT (Information Technology). Ha coordinato lo sviluppo del software dell'esperimento COMPASS. Ha contributo ai progetti LCG (LHC Computing Grid) e EGEE (Extending Grids for EsciencE) per i quali ha anche promosso diverse collaborazioni tra fisici LHC e ricercatori di altre discipline (biologia, telecomunicazioni, fisica teorica, etc.). Per alcuni anni ha coordinato lo sviluppo del software per il calcolo distributo dell'esperimento ATLAS all'LHC. Attualmente è il responsabile delle operazioni dei sistemi di stoccagio dati su disco al CERN (circa 100 PB di dati; oltre 10000 utenti).
  • Ramona Lea
    Istituto di appartenenza: Università degli Studi di Trieste e INFN, Sezione di Trieste
    Esperimento ALICE
    Laureata presso l'Università di Torino, ha conseguito il titolo di "Dottore di Ricerca in Fisica" nel 2013. Attualmente usufruisce di un assegno di ricerca presso l'Università di Trieste. Si occupa dello studio della produzione di ipernuclei il collisioni Pb-Pb con il rivelatore ALICE.
  • Stefano Levorato
    Istituto di appartenenza: INFN, Sezione di Trieste
    Esperimento: COMPASS
    Fisico sperimentale si è laureato presso l'Università di Padova lavorando nel campo della fisica delle interazioni deboli e la rivelazione ad Argon liquido (esperimento ICARUS al Gran Sasso).
    Ha poi conseguito il dottorato di ricerca presso l'Università di Trieste con una tesi sull'esperimento COMPASS al CERN, occupandosi dell'upgrade del sistema di fotorivelazione del RICH-1 di COMPASS e di misure degli effetti di spin trasverso in processi semi inlusivi di DIS su bersaglio di NH3 polarizzato. Istruttore nelle due edizioni del "Seminario Nazionale Rivelatori Innovativi". Attualmente ricercatore a tempo determinato presso la Sezione INFN di Trieste, nell’ambito della collaborazione RD51 è impegnato nello sviluppo di un nuovo rivelatore per singoli fotoni basato su gas electron multiplier per applicazioni RICH.
  • Michele Pinamonti
    Istituto di appartenenza: SISSA Trieste e INFN, Sezione di Trieste, Gruppo Collegato di Udine
    Esperimento ATLAS
    Laureato presso l'Università di Trieste, ha conseguito il dottorato di ricerca presso la stessa università, con una tesi sulla prima misura di sezione d'urto di produzione di coppie di quark top all'esperimento ATLAS al CERN. Attualmente usufruisce di un assegno di ricerca cofinanziato dalla SISSA e dall'INFN di Trieste, occupandosi di fisica del quark top e del bosone di Higgs sia nell'ambito dell'esperimento ATLAS che in ambito fenomenologico.
  • Carlos Santos
    Istituto di appartenza: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
    Esperimento COMPASS
    Laureato in Ingegneria Fisica presso l'Università di Aveiro, Portogallo, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Fisica in 2014 presso la stessa Università con una tesi sullo studio de MPGDs (Micro Pattern Gaseous Detectors), in particolare rivelatori per singoli fotoni basati in "Thick Gaseous Electron Multipliers". Attualmente usufruisce di un assegno di ricerca presso la Sezione INFN di Trieste, dove ha già trascorso 2 anni durante il suo dottorato. Si occupa dello studio dei stessi rivelatori nell'ambito dell' upgrade del rivelatore RICH-1 dell'esperimento COMPASS.
© 2006-14 I.N.F.N. - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Marchi e immagini appartengono ai legittimi proprietari.
Politica sulla privacy
Ultimo aggiornamento:  18/03/2015